Mobili shabby chic: come dipingerli

0
43
mobili shabby chic

Crea i tuoi mobili shabby chic per un aspetto tutto nuovo alla tua casa.

Il nostro negozio è specializzato nella fornitura di mobili in stile shabby chic ma se hai dell’arredo datato potresti pensare di creare i tuoi pezzi personalizzati.

D’altra parte, è facile e divertente dipingere i propri pezzi. Assicurati solo che i mobili siano in legno massello. I pezzi con una superficie impiallacciata non daranno lo stesso effetto.

 

Mobili shabby chic: come dipingerli

Passaggio 1: preparare la superficie

Per prima cosa assicurati che la superficie su cui lavorerai sia pulita. Rimuovi eventuali cassetti, lava i vari pezzi con acqua calda e sapone. Poi lasciali asciugare completamente. Se ci sono dei brutti punti accidentati, magari le gambe traballanti o altri danni, ora è il momento di aggiustarli.

Al termine delle rifiniture, carteggiare la superficie fino a quando non è pronta per i trattamenti di finitura.

 

Passaggio 2: passa la cera

C’è un piccolo segreto che ti permette di evitare l’attesa di svariati anni per ottenere l’aspetto della vernice screpolata o scrostata.

Prima di applicare la vernice, strofina una candela di cera qua e là sul tuo mobile, ovunque tu voglia “rovinare” la vernice.

Infatti, la vernice si staccherà e dove verrà applicata la cera.

 

Passaggio 3: dipingi

La maggior parte delle volte, i mobili shabby chic sono ricoperti da una vernice piatta o pastello, poiché la lucentezza non è l’aspetto che si desidera ottenere.

Metti una buona mano di questa vernice sul tuo pezzo e lascialo asciugare.

In questo caso non vorrai usare un primer, poiché il legno che appare attraverso i punti fa parte del tuo look, ma puoi dare più di una mano per assicurarti che il tuo colore sia solido.

Se vuoi un aspetto bicolore, dipingi un colore come prima mano e lascialo asciugare. Successivamente, applica più cera e poi dipingi un colore diverso per la seconda mano. Il soprabito si staccherà in alcuni punti per dare un aspetto consumato e mostrare il sottotono.

 

Passaggio 4: Districare la superficie

Dopo che la vernice è asciutta, sia che tu abbia utilizzato il metodo a una o due mani, è tempo di ottenere l’aspetto invecchiato o in difficoltà che desideri.

Questo può essere molto divertente da fare. Pensa al tuo pezzo e considera dove sarebbe l’usura se fosse usato per generazioni. Su una sedia, la maggior parte dell’usura sarebbe sul bordo delle braccia e del bordo del sedile, su una cassettiera, sul bordo anteriore e attorno alle manopole o alle maniglie. Strofina leggermente la vernice in queste aree con la tua carta vetrata o lana d’acciaio fino a ottenere l’aspetto desiderato.

Puoi anche fare sgorbie in superficie con il cacciavite, i chiodi o una catena. Quando hai finito la scriccatura, strofina la cera colorata in queste aree per scurirle.

SUGGERIMENTO: un pennarello è anche un’opzione per riempire queste aree o aggiungere accenti scuri a crepe e fessure. Ti dà un colore accento con il controllo di un pennarello.

 

Passaggio 5: “rovinare” la vernice

Puoi ottenere ancora più peeling se usi una pistola termica su una posizione bassa sull’intero mobile. Questa tecnica funziona se hai utilizzato la tecnica di pittura a uno o due colori. Termina il tuo progetto con uno o due strati di poliacrilico opaco o satinato per sigillare la vernice e l’usura.

 

Per maggiori informazioni contattami, oppure passa a trovarmi nella Boutique a Legnago in Via Rodigina Nord 41 – 37045 Legnago (VR)!

Articolo precedenteIdee regalo natalizie: regala lo stile shabby chic per la casa!
Articolo successivoIdee per Matrimoni Shabby Chic
Zucchero e Cannella
Zucchero & Cannella è un negozio e laboratorio di arredamento d'interni e complementi tessili in stile country, provenzale e shabby chic di Legnago, ma non solo; oltre ad offrire tutti quei piccoli dettagli che vi serviranno per rendere ancor più speciale la vostra casa, Zucchero & Cannella progetta e realizza allestimenti nuziali, bomboniere e articoli tessili personalizzati per la casa e per le strutture turistiche.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here